Ecco i neuroni che spengono la fame, rispondono a certi cibi

Chi non ha mai sognato di mangiare senza ingrassare?

E se ti dicessi che prediligere certi cibi favoriscono più rapidamente il senso di sazietà e quindi diminuisce il rischio di ingrassare?

Questo è quello che hanno scoperto un gruppo di scienziati dell’università di Warwick, successivamente pubblicata sulla rivista Molecular Metabolism e potrebbe essere una scoperta importante per la lotta al sovrappeso.

Leggiamo su Repubblica.it:

“Scoperti i neuroni che controllano in maniera diretta l’appetito: si chiamano “taniciti” e producono senso di sazietà quando avvertono la presenza di specifiche molecole (gli amminoacidi), in particolare due di esse (arginina e lisina) presenti soprattutto in certi cibi.

La scoperta, frutto del lavoro di scienziati dell’università di Warwick, è stata pubblicata sulla rivista Molecular Metabolism e potrebbe avere una duplice ricaduta nella lotta al sovrappeso.

[…]

I taniciti sono un gruppo di neuroni presenti nell’ipotalamo, una regione del cervello già nota agli scienziati per essere implicata nel controllo del peso, del metabolismo e dell’appetito.

Gli esperti hanno scoperto che sulla superficie dei taniciti vi sono dei recettori specifici per gli amminoacidi, che non sono altro che i mattoncini di base delle proteine. Si tratta degli stessi recettori presenti sulla lingua, nelle papille gustative, per sentire il gusto “umami”, che è appunto il sapore caratteristico associato agli amminoacidi. Lavorando su taniciti resi fluorescenti per renderli visibili al microscopio, gli esperti hanno scope

rto che, non appena sentono la presenza degli amminoacidi, in particolare arginina e lisina, i taniciti si attivano rilasciando un messaggio di sazietà all’ipotalamo. La scoperta suggerisce che prediligendo cibi ricchi di arginina e lisina l’appetito si possa spegnere più rapidamente. Inoltre un giorno i taniciti potrebbero divenire i diretti bersagli di nuove terapie “spezza-fame”. ”

Prediligere cibi come merluzzo, albicocche, avocado, mandorle, lenticchie, etc. aiuterebbe quindi a tenere sotto-controllo il nostro appetito e di conseguenza il nostro peso.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *