Dottor Franco Berrino: ‘Non bevete le bevande zero’

Durante la conferenza “Cibarsi di Salute”, il dottor Franco Berrino ha parlato anche delle bevande zero e ha raccomandato di non berle.

Di seguito la trascrizione dell’intervento del medico:

“Le bevande zero fanno venire la sindrome metabolica.

Nel nostro grande studio troviamo che chi beve bevande zero a parità di stile alimentare complessivo si ammala di più di diabete. Ma come fa ad ammalarsi di diabete se non c’è zucchero li dentro?

Le bevande zero le conoscete, no?! Ora hanno inventato le zero verdi. Le zero verdi sono quelle con la stevia, ma non fidatevi di questa roba! La stevia è 200 volte più dolce dello zucchero.

L’aspartame, utilizzato in queste bevande, 170 volte più dolce dello zucchero.

Noi sentiamo il gusto dolce non solo in bocca ma anche lungo tutto il tubo digerente e quando arriva qualche cosa di così dolce nell’intestino c’è immediatamente una reazione per aprire le porte per assorbire glucosio.

Se invece ti metti una fogliolina di stevia nella tua tazza di tè, non ti può salire la glicemia perché non c’è zucchero, ma se tu mangi anche un biscottino ti sale la glicemia di più che se tu avessi messo lo zucchero perché questa enorme reazione, le bevande zero fanno venire il diabete.

Evitiamo di mangiare queste porcherie!

Allora, questa non è la raccomandazione dell’OMS, l’OMS raccomanda di non bere le bevande zuccherate, questa è la raccomandazione del dottor Berrino: non beviamo neanche le zero!

Guarda il video:

Che cos’è la sindrome metabolica?

Nel corso della conferenza il dr. Berrino ha anche spiegato che cos’è la sindrome metabolica e quali sono le principale cause di questa condizione:

“Volevo parlarvi un po’ della sindrome metabolica.

Il 30% degli adulti, in Italia, hanno la sindrome metabolica. Un po’ più nel sud un po’ meno nel nord.

È quella condizione di chi ha la pancia. Di chi ha il colesterolo buono basso, i trigliceridi un po’ alti, la pressione un po’ alta, la glicemia un po’ alta.

Se ci sono tre di questi fattori ci dice che una persona ha la sindrome metabolica. Sembra grossolana, però è molto indicativa. È questa sindrome metabolica, vedete, abbiamo mandato il David negli Stati Uniti per un mese, guardate come ce l’hanno restituito!

Il termine è stato inventato dai diabetologi negli anni ’70, lo chiamavano “il quartetto mortale”. Adiposità addominale.

Gli uomini tendono a mettere molto prima delle donne la pancia. Io quando avevo 30 anni avevo la camicia che mi tirava, sai quando ti tirano e si vede la pelle tra due bottoni e la mia sposa mi ha detto che o mettevo giù la pancia oppure era finita allora mi sono impegnato.

Sapevano i diabetologi che in queste condizioni si ammala di più di diabete, si ammala di infarto, ma negli ultimi 10-15 anni si è scoperto che si ammalano di più di cancro del fegato, del colon, della mammella, della prostata, si ammalano di più delle patologie degli occhi, delle retinopatie, del glaucoma, della cataratta.

A parità di sigarette fumate, chi ha la sindrome metabolica, si ammala di più di bronchite cronica, si ammala di più di Alzheimer, di psoriasi, di artrite, di calcoli al fegato, di cirrosi epatica anche se non si beve.

Qui ci sono i nostri studi sul cancro alla mammella, vedete, è un piccolo studio, sono 11mila donne della provincia di Varese che seguiamo ormai da più di 30 anni e un unica misurazione, un unico prelievo nel corso della vita, vedete, chi aveva la sindrome metabolica ha un rischio più che doppio di ammalarsi di cancro della mammella.

Questo è uno studio più recente, le donne che hanno il cancro della mammella e hanno la sindrome metabolica hanno un rischio più che doppio di sviluppare delle metastasi del cancro della mammella. Uno dei fattori della sindrome metabolica per il cancro della mammella è la glicemia.

Il 25% delle donne che hanno la glicemia più alta, all’interno dei valori normali, ha un rischio doppio di ammalarsi rispetto alle donne che hanno la glicemia più bassa.

Le donne che hanno il cancro della mammella che hanno la glicemia più alta hanno un rischio molto più alto di ammalarsi rispetto a chi hanno la glicemia più bassa.

Ma lo stesso vale per il cancro dell’intestino, lo stesso vale per tante patologie, ma da cosa dipende la sindrome metabolica? Cioè ci sono tantissimi studi, dipende dal fatto che mangiamo troppi grassi animali, mangiamo troppi grassi idrogenati, le margarine ; che mangiamo cibi che hanno alzare tanto la glicemia, i cibi raffinati dell’industria, che beviamo troppo alcol, che mangiamo troppa carne, che mangiamo troppo sale, che beviamo le bevande zuccherate, che beviamo le bevande zero.”

Guarda il video:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *