Ecco quali sono i cibi che fanno ingrassare – Dr. Franco Berrino

Durante una conferenza l’epidemiologo Franco Berrino dell’Istituto dei Tumori di Milano spiega qual è l’alimentazione corretta e quali sono i cibi che fanno ingrassare e che portano allo sviluppo di malattie:

“E quali sono le cause dell’obesità? Le patatine sono una delle principali cause dell’obesità. La Coca Cola e tutte le bevande zuccherate. Tutto lo zucchero liquido, anche lo zucchero che si mette nei succhi di frutta, perché l’organismo non si accorge che sta prendendo della calorie se le beve liquide.

La frequentazione dei fast food.

Il tempo passato davanti alla televisione.

Gli alimenti molto proteici: carne e formaggi, un’esagerazione di proteine nella dieta è la principale causa di obesità, e questa è una conoscenza relativamente recente. I cibi ad alta densità calorica: le merendine, la Nutella, e così via”, ha detto il medico.

Berrino ha poi ripreso la parola e ha spiegato:

“Nel 2002 è stato pubblicato questo volume dell’agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, che ha convocato un gruppo di esperti per valutare tutti gli studi scientifici sul rapporto tra obesità e cancro e tra sovrappeso e cancro e aveva concluso che effettivamente c’è un rapporto importante.

Le persone obese si ammalano di più di tumori dell’intestino, di tumori della mammella, di tumori dell’esofago, della cistifellea, di tumori del rene e così via”… Secondo il professore “occorrono invece degli studi prospettici, degli studi in cui si indaga delle persone che non sono in sovrappeso” e ha spiegato che è stato effettuato uno studio su dei bambini americani: R

20;Si è indagato sui loro consumi alimentari, sul cambiamento del loro consumo alimentare nel corso della scuola e poi si è visto chi è ingrassato e chi non è ingrassato. Ebbene, il rischio di diventare obeso aumenta del 60% per ogni lattina di bevande zuccherate aggiunta al cibo quotidiano. Questo è stato il risultato principale di questo studio”, ha detto Berrino.

Guarda il video:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *