Come igienizzare la lavatrice con prodotti naturali

Ti sei mai chiesto come igienizzare la lavatrice con prodotti tutti naturali?

Te lo spieghiamo subito.

Per avere un bucato perfettamente pulito, profumato e igienizzato ad ogni ciclo di lavaggio, bisogna curare il nostro elettrodomestico e quindi pulirlo nel modo corretto.
Diversamente da come si potrebbe pensare, la sua totale igiene, può rivelarsi una vera e propria impresa.

Muffa, sporco, residui chimici e calcare sono i peggiori nemici della lavatrice e di conseguenza del nostro bucato e della nostra salute.

La chiave per risolvere i nostri problemi è la pulizia accurata con prodotti possibilmente naturali e in questo articolo vi spiegheremo come fare.

Un interessante articolo di TgCom ci spiega i vari modi di pulire la lavatrice a seconda del problema da risolvere:

“Se il bucato puzza – Capita che, una volta tolta la biancheria dal cestello, questa non sembri lavata ma che, anzi, abbia un odore sgradevole simile all’umido della muffa. In questi casi, è importante lavare bene il cestello facendo fare alla lavatrice un lavaggio a vuoto con aceto bianco e alla massima temperatura. Questo trucchetto dovrebbe diventare anche un’ottima abitudine preventiva per evitare cattivi odori nonostante lavaggi e detersivi.”

Punto importantissimo, la pulizia del filtro:

“Ricordate che il filtro della lavatrice intasato è uno dei motivi principali per cui si chiamano gli appositi tecnici, con notevole esborso di denaro. Invece, il filtro andrebbe pulito regolarmente. Come? Togliendolo e mettendolo sotto l’acqua corrente. Una volta eliminato il “grosso” dello sporco, si può procedere di fino aiutandosi con uno spazzolino da denti usato.”

E le guarnizioni:

“Una delle parti da mantenere ben pulite nelle lavatrice, sono le guarnizioni in gomma. Quest’ultime tendono, infatti, a raccogliere sporco e residui di detersivo generando le classiche (e apparentemente inspiegabili) macchie scure sui vestiti appena lavati. Per pulire le guarnizioni, si usa uno spazzolino usato a setole dure con bicarbonato o aceto. E molto olio di gomito. Ci si stupirà della quantità di sporco rimasta sulle setole.”

Senza dimenticare la vaschetta del detersivo

“Succede quando ci si dimentica di lavare questa parte della lavatrice, pensando che “tanto contiene solo detersivi”: la vaschetta per i prodotti di pulizia diventa sporca e colma di residui e calcare. Con la conseguenza di rovinare il bucato, aggiungendo spesso anche un cattivo odore. Per lavare la vaschetta del detersivo, basta sfilarla e metterla in ammollo in acqua calda e aceto oppure bicarbonato. Un’ottima idea, disinfettante e profumante, è aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda o tea tree allo scomparto per i detersivi.”

Ultima ma non meno importante l’anti-calcare:

“A volte l’aceto stesso può bastare come anti-calcare, ma solo in fase preventiva è davvero efficace e consigliabile. Altrimenti, se il calcare accumulato è molto, è bene ricorrere a un prodotto specifico da aggiungere a ogni bucato.“

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *