Pesce spada ritirato per ‘presenza di mercurio oltre i limiti’

Dopo l’allarme per la torta ricotta e pere il Ministero della salute ha diramato un nuovo avviso di sicurezza, chiedendo il ritiro di alcuni lotti di pesce spada per via della presenza di mercurio oltre i limiti.

Questo metallo, che si accumula lentamente, può causare problemi al nostro corpo nel lungo termine, determinando un’intossicazione.

Leggiamo sul Messaggero:

“Cene e pranzi a rischio per gli amanti dei prodotti ittici. La nuova allerta arriva dal ministero della Salute che sul suo sito nella sezione riservata alla sicurezza ha diffuso l’avviso del richiamo di alcuni lotti di pesce spada congelato. Si tratta di “Trance spada extra sashimi” (Xiphias gladius) dell’azienda Effeti surgelati Srl, con sede a Calenzano-Firenze. Originario dalla Corea, è stato pescato nell’Oceano Pacifico, zone Fao 71, 77, 87. Il motivo del richiamo: rischio chimico”.

Pesce spada ritirato, i lotti interessati

Ecco i lotti coinvolti:

“Per “presenza di mercurio oltre i limiti” sono stati ritirati 9 lotti. I codici: 70898; 70899; 72476; 72477; 72478; 72838; 73409; 74330; 75185. Le confezioni: sacchetti trasparenti per alimenti. Il marchio di identificazione dello stabilimento: IT W2V5V CE. La scadenza: 27/05/2017″.

Se avete comprato questo prodotto non consumatelo e restituitelo al punto vendita in cui l’avete acquistato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *