Aggiungete una foglia di cavolo nero all’insalata, vi sorprenderà

Il cavolo nero è una varietà poco nota, ma dalle straordinarie proprietà.

Da sempre questo cibo è stato usato dalla medicina delle Tradizioni per curare distorsioni, botte, tumefazioni e infiammazioni osteoarticolari.

Come? Basta applicare un paio di foglie pestate sulla zona interessata, fissandole con un bendaggio, spiega la rivista Riza.

Ma i benefici del cavolo nero non si limitano a questo. Se consumata, questa verdura, migliora la salute del corpo in maniera naturale. Vediamo come.

Aggiungete il cavolo nero all’insalata, vi sorprenderà

Leggiamo su Riza:

“Il cavolo nero, che ha un sapore più deciso rispetto agli altri cavoli, si può anche aggiungere crudo alle insalate: ne basta una foglia sola, affettata finissima, abbinata a rucola e radicchio e condita con olio d’oliva e succo di limone, per ottenere un contorno altamente depurativo per il fegato e l’apparato renale“.

Dal cavolo nero un aiuto contro cancro, ulcera, colite e influenza

Oltre a depurare il fegato e i reni, questo alimento è in grado di aiutare l’organismo a prevenire e curare numerose malattie:

“Recenti ricerche confermano che il cavolo nero è utile nella prevenzione di numerose forme tumorali (cancro al colon, al retto, allo stomaco, alla prostata e alla vescica), e risulta efficace per coadiuv

are la cura dell’ulcera gastrica, delle coliti ulcerose e anche delle forme influenzali”.

Ed ecco come cucinarlo:

“A tale scopo, la soluzione più semplice è quella di aggiungere un paio di foglie di cavolo nero alle minestre: l’ideale è lessarlo 10 minuti al vapore, poi frullarlo e unirlo alla zuppa a fine cottura, così da non disperderne le virtù curative”.

E ora, come sempre, non resta che provare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *