7 nuovi virus che possono far ammalare di cancro

Il Dipartimento di Salute americano ha rilasciato qualche giorno fa il quattordicesimo Rapporto sulle Sostanze Cancerogene, in cui si elencano 7 nuovi cancerogeni per l’uomo. Si tratta di cinque virus che possono far ammalare di più di cancro e che possono essere causa di malattie; un solvente industriale chiamato tricloroetilene; e un agente chimico metallico, che è il cobalto insieme ai suoi composti). E l’elenco termina con delle altre sostanze potenzialmente cancerogene.

I cinque virus

Ne parla Vera Martinella sul Corriere della Sera:

“I cinque virus in questione sono quello dell’immunodeficienza umana 1 (HIV-1), il virus T-linfotropico di tipo T 1 (HTLV-1), il poliomavirus a cellule di Merkel (MCV) e due herpes virus, Epstein-Barr (EBV) e l’herpes virus associato al sarcoma di Kaposi (KSHV), collegati nell’insieme a oltre 20 tipi diversi di cancro, tra i quali quelli che colpiscono pelle (non melanoma), occhi, polmoni, stomaco e differenti forme di linfoma.’Considerando il fatto che circa il 12 per cento dei casi di tumore diagnosticati ogni anno sono dovuti a un virus e che per questi cinque virus al momento non esistono vaccini, è ancor più fondamentale impegnarsi in strategie di prevenzione che limitino le infezioni e il diffondersi di questi agenti pericolosi per la salute’, ha dichiarato Linda Birnbaum, direttore del National Institute of Environmental Health Sciences statunitense“.

Il cobalto e un solvente industriale

E poi ci sono altri due agenti chimici che sono stati incriminati, come spiega Il Corriere:

“Il tricloroetilene (TCE) è un solvente industriale, che può essere diffuso tramite aria, acqua o terreno nei luoghi in cui viene prodotto, utilizzato principalmente per realizzare i prodotti chimici detti idrofluorocarburi e diversi studi lo hanno collegato a un rischio aumentato di carcinoma renale. Viene ampiamente utilizzato come sostanza sgrassante per metalli nella manutenzione degli equipaggiamenti militari, così come molto diffuso negli ambiti militari è il cobalto (con i suoi composti), un elemento naturale usato per fare leghe metalliche e altri prodotti metallici impiegati in attrezzature militari e industriali, oltre che nelle batterie ricaricabili”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *