Anche Esselunga dice no al foie gras

Dopo Conad, Pam e Eataly anche Esselunga ha deciso di ritirare il foie gras dagli scaffali dei propri 150 supermercati e ipermercati presenti in Italia.

Una scelta influenzata anche dalla campagna #ViaDagliScaffali di Essere Animali, associazione animalista che promuove il veganismo e si batte per la difesa degli animali.

Che cos’è il foie gras?

Il foie gras è il fegato d’oca prodotto alimentando le oche con più cibo del necessario, con l’obiettivo di far ingrossare il fegato velocemente, in modo che abbia dimensione dieci volte superiore a quelle naturali.

In un altro articolo vi avevamo parlato di questo processo di produzione, riportando un’inchiesta di Animal Equality. Fabrizia Angelini, attivista di questa organizzazione, spiegava che “possono arrivare a vivere dieci, quindici anni, le oche e le anatre destinate alla produzione di foie gras vengono macellate a 4 mesi perché a causa delle dimensioni del fegato non sono più in grado di vivere, hanno problemi respiratori, gravi malattie. I pasti delle oche consistono in grano bollito nel grasso in modo da facilitarne l’ingestione, cosa che porta alla formazioni di grandi depositi di grasso nel fegato, proprio quello che viene ricercato dalla gastronomia”.

Fortesano.it promuove una vita e una dieta sana non solo per noi, ma anche per gli animali, esseri viventi come noi che meritano cura e rispetto.

Per questo condanniamo le “scene terribili di animali confinati in minuscole gabbie, affetti da stress e depressione” documentate da diverse inchieste. E invitiamo i nostri lettori ad evitare il foie gras.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *