La tisana che fa perdere due taglie in una settimana

Se hai i fianchi ingrossati vuol dire che hai mangiato troppo e non riesci a smaltire le tossine. Oppure il fegato non riesce ad elaborare i cibi e accumula le scorie nella parte bassa del corpo.

Per risolvere questi problemi e dimagrire nel punto desiderato , ci spiega Riza, esistono tre erbe specifiche da assumere sotto forma di infuso. Vediamole:

1. Tarassaco se hai esagerato a tavola (perfetta quindi dopo le abbuffate natalizie)

Riza ci spiega il tarassaco è l’erba sgonfiante per eccellenza, che “agisce soprattutto come diuretico, depurativo e blando lassativo”. Inoltre, il tarassaco: “favorisce la funzione del fegato e la digestione dei cibi, aiutando anche a tenere regolati i livelli di glucosio, colesterolo e trigliceridi nel sangue. È consigliato specialmente dopo periodi in cui si è un po’ esagerato a tavola, e non solo…”

Vediamo come preparare questa tisana:

“Fai bollire per 10 minuti un cucchiaio di radici di tarassaco in 250 ml di acqua. In alternativa, si può ricorrere all’estratto liofilizzato (500-750 mg al giorno di estratto titolato in inulina min. 5%) da assumere lontano dai pasti. Con questi preparati, se necessario, si possono effettuare cicli di trattamento di 2 mesi, intervallati da un mese di pausa. Da evitare in caso di calcoli alle vie biliari, ulcera gastrica e duodenale.”

E poi ci sono delle alternative per risolvere problemi specifici

2. Ortosiphon se bevi troppo poco

3. Gallio se il fegato è affaticato

Se vuoi approfondire e sapere come assumere queste erbe continua a leggere l’articolo su Riza…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *