Il rimedio anti-raffreddore e anti-tosse più efficace

Con l’arrivo dei primi freddi arrivano anche influenze, virus e infiammazioni, perciò abbiamo pensato di proporvi un rimedio anti-raffreddore e anti-tosse da usare in caso di necessità.

E questo elisir non è altro che la tintura madre di echinacea, un estratto dell’omonima pianta dalle proprietà curative, che svolge un’azione antivirale, antinfiammatoria e immunostimolante.

L’azione antivirale dell’echinacea è dovuta a polisaccaridi, arabinogalattani, arabinoxilani, glicoproteine e alchilamidi che contiene.

Alcune specie di echinacea hanno ottenuto l’approvazione medica. Tra queste la radice di Echinacea purpurea, efficace contro raffreddore, tosse, bronchite, infiammazioni del cavo orofaringeo, del tratto urinario e per curare le ferite.

Echinacea, lo scudo anti-raffreddore e anti-tosse più efficace

In un interessante articolo Riza ci spiega come usare la tintura madre di echinacea per prevenire e curare tosse e raffreddore. Riportiamo i punti più importanti:

Prevenzione

Nel periodo invernale si può assumere la tintura madre di Echinacea per prevenzione, diluendone in poca acqua 50 gocce di tintura madre, una volta al giorno, per cicli mensili con una settimana di pausa anche per 2/3 mesi consecutivi.

Raffreddore

Ai primi sintomi di raffreddore si può assumere Echinacea per contrastare i sintomi e risolverli più velocemente, utilizzand la tintura madre (50 gocce di tintura madre per 2 o 3 volte al giorno fino alla diminuzione dei sintomi) o l’estratto secco (in capsule od opercoli, assumere 250-500 mg fino a tre volte al giorno).

Mal di gola

Quando è la gola a risentire dell’attacco di virus e batteri, Echinacea agisce come antinfiammatorio e lenitivo. Può essere utilizzato sotto forma di macerato glicerico di Echinacea (diluito con acqua per fare degli sciacqui, diluendone 10 gocce in un bicchiere d’acqua) e decotto a base di Echinacea (si prepara versando un cucchiaino di erba essicata in acqua fredda e portate ad ebollizione poi lasciate raffreddare, lasciare in infusione qualche minuto, filtrate e utilizzate per fare gargarismi 2 o 3 volte al giorno).”

La tintura madre di echinacea non è solo un valido rimedio anti-raffreddore. Può anche essere utile per curare le ferite. Per approfondire tutti gli usi di questo estratto vi invitiamo a continuare la lettura su Riza.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *