La condanna per il talco Johnson & Johnson: ’55 milioni a una donna malata di cancro’

La notizia è del maggio scorso, però per molti è passata inosservata. E allora la riproponiamo. Ce ne parla Il Messaggero:

“Per la seconda volta in tre mesi la multinazionale americana Johnson & Johnson finisce nel mirino dei giudici del Missouri che la condannano ad un maxi-risarcimento. Un tribunale di St. Louis ha ordinato all’azienda di pagare 55 milioni di dollari di danni ad una donna di nome Gloria Ristesund, 62enne del South Dakota, la quale afferma che l’uso per anni di prodotti a base di talco l’ha portata a sviluppare un tumore ovarico.

La stessa corte nel mese di febbraio aveva emesso un altro verdetto sfavorevole per J&J, obbligandola a sborsare 72 milioni di dollari alla famiglia di una donna dell’Alabama, Jackie Fox, deceduta in seguito ad un tumore alle ovaie. I parenti di Fox hanno citato in giudizio la multinazionale sostenendo che la malattia e quindi la morte sarebbe stata causata da prodotti contenenti talco, poichè la donna per 35 anni aveva utilizzato borotalco Baby Powder per l’igiene intima.”

Leggi qui per approfondire…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *