I saponi antibatterici aumentano il rischio di infezioni

Il video che potete vedere sopra spiega che l’uso di saponi antibatterici non ha nessun vantaggio e l’eccessivo lavaggio con saponi aggressivi produce un’irritazione cronica delle mani.

Non a caso, lo scorso mese negli Stati è stata vietata la vendita di questi prodotti. Riporta l’ANSA:

“Stop dalla Food and Drug Administration (Fda) alla vendita negli Stati Uniti di saponi antibatterici per il lavaggio di mani e corpo, contenenti triclosano e altre 18 sostanze. Pubblicizzati come strumento per prevenire malattie e il diffondersi di infezioni, più efficace del semplice lavarsi le mani con acqua e sapone, in realtà, dice l’Agenzia Usa che regola i farmaci, per queste sostanze non è statq dimostrata la sicurezza a lungo termine di un uso giornaliero, né che sono più efficaci di acqua e normale sapone.

“I consumatori – commenta Janet Woodcock dell’FDA – possono essere indotti a pensare che i lavaggi con saponi antibatterici siano più efficaci nel prevenire la diffusione di germi, ma non ci sono prove scientifiche che siano migliori del semplice acqua e sapone. Anzi, aggiunge Woodcock, “alcuni dati suggeriscono che le sostanze antibatteriche possano fare più male che bene nel lungo periodo”.

*La decisione dell’FDA non riguarda i disinfettanti per le mani, salviette, o i prodotti antibatterici usati nelle strutture sanitarie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *