Come eliminare adipe addominale risvegliando la tiroide

Molte donne si chiedono come eliminare adipe addominale e far sparire i cuscinetti inestetici di grasso che si formano sulla pelle.

C’è chi pur senza restrizioni e diete riesce a mantenersi snello e in forma e, spesso, il segreto sta nel metabolismo, che viene regolato dalla tiroide, una ghiandola che si trova a livello del collo.

E chi riesce a stare in forma e in salute, ci spiega Riza, ha un buon livello di ormoni tiroidei. Mentre la tiroide che non funziona come dovrebbe rallenta il metabolismo del corpo, e porta di conseguenza all’aumento di peso.

Come eliminare adipe addominale con una tiroide funzionante

Leggiamo su Riza:

“Se la tiroide funziona a regime impedisce a liquidi e adipe di accumularsi.
Col passare del tempo, soprattutto nel sesso femminile, la tiroide tende a impigrirsi e a lavorare meno. Anche il calo di estrogeni, che avviene tra i 40 e i 50 anni, contribuisce a ridurre la quota attiva di ormoni tiroidei presenti nell’organismo. Molte sostanze inquinanti presenti nell’ambiente e negli alimenti finiscono nella tiroide e ne riducono l’attività. Ecco perché spesso vi possono essere nella donna degli stadi intermedi di sofferenza ghiandolare, pur in una condizione di buona salute con valori ematici apparentemente nella norma. I valori di riferimento che leggiamo sui risultati delle analisi del sangue non sono stabiliti sulle medie di persone in perfetta buona salute, ma sono una media dei valori estremi risultati nella popolazione che si è sottoposta agli esami in quel laboratorio. In particolare, in presenza di livelli di ormoni tiroidei che rientrano nella norma, un rialzo dell’ormone ipofisario regolatore della tiroide, il TSH, fa comunque propendere per una condizione di latente ipotiroidismo, che va comunque affrontata”.َ

5 alimenti che risvegliano la tiroide

1. Alghe marine

Sono ricche di iodio. Includile nella dieta senza esagerare: mangiarle una volta a settimana con l’insalata è sufficiente.

2. Uova

Contengono iodio e selenio, sostanze che regolano la produzione di ormoni tiroidei.

3. Yogurt

È una miniera di iodio ed è un cibo perfetto per una colazione sana.

4. Crostacei

Un’altra ottima (e gustosa) fonte di iodio.

5. Frutti di bosco

Gli antiossisanti contenuti nei frutti di bosco proteggono dai danni causati dai radicali liberi, molecole presenti in grandi quantità nelle persone che soffrono di problemi alla tiroide.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *