Con due fette di pancetta al giorno stomaco a rischio

Un altro studio che mostra come consumare carni lavorate aumenti il rischio di contrarre tumori. Leggiamo su Adnkronos:

“Bere alcol, mangiare carni lavorate ed essere in sovrappeso. Una ‘ricetta infernale’ fortemente collegata al rischio di cancro allo stomaco. Un nuovo studio del World Cancer Research Fund (Wcrf) ha infatti confermato un aumento del pericolo di neoplasia gastrica nelle persone che bevono tre o più bevande alcoliche al giorno, mangiano 50 g al giorno di carne lavorata – l’equivalente di due fette di pancetta – così come avere chili di troppo.

Nel Regno Unito, riporta il ‘Telegraph’ online, poco più di 7.000 persone ricevono una diagnosi di cancro allo stomaco ogni anno, con 5.000 morti. La maggior parte (80%) viene a conoscenza del problema quando il loro tumore ha iniziato a diffondersi in tutto il corpo. Nel nuovo rapporto, gli scienziati Wcrf hanno detto che c’è “una forte evidenza” che il consumo di cibi a base di carne lavorata e salata come “prosciutto, pancetta, pastrami e salumi, così come hot dog e salsicce”, aumenti il rischio di tumore dello stomaco”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *