Ingrossamento tiroide: la malattia che ha colpito 6 milioni di italiani

Assumere poco iodio causa gravi problemi alla salute come l’ingrossamento della tiroide. Si tratta di una malattia nota come “gozzo” e sono almeno 6 milioni gli italiani che la contraggono, ovvero il 10% circa della popolazione. E il costo per il Sistema Sanitario Nazionale si quantifica in oltre 150 milioni.

Lo iodio è vitale per l’uomo: è responsabile dello sviluppo degli ormoni tiroidei e della crescita del mantenimento dell’equilibrio metabolico dell’organismo.

Ed è questo il motivo per cui durante la gravidanza e nel periodo dell’infanzia la carenza di iodio può diventare un problema serio. Come spiega il Corriere della Sera, “secondo i Livelli di Assunzione Raccomandati di nutrienti (LARN) il fabbisogno giornaliero di iodio nell’adulto è di 150 microgrammi, millesimo di grammo), nel bambino e nell’adolescente è tra i 90 e i 120 μg, mentre il fabbisogno aumenta fino a 220 μg al giorno in gravidanza e fino a 290 μg durante l’allattamento; in questi ultimi due casi una sua eventuale carenza aumenta il rischio di aborto nella donna e i deficit cognitivi nel bambino”.

5 alimenti che fanno bene alla tiroide

Vi proponiamo di inserire nella vostra dieta alcuni alimenti che contengono le quantità di iodio necessarie per non avere problemi ed evitare disturbi come l’ingrossamento della tiroide.

1. Alghe marine

Sono ricche di iodio. Includile nella dieta senza esagerare: mangiarle una volta a settimana con l’insalata è sufficiente.

2. Uova

Contengono iodio e selenio, sostanze che regolano la produzione di ormoni tiroidei.

3. Yogurt

È una miniera di iodio ed è un cibo perfetto per una colazione sana.

4. Crostacei

Un’altra ottima (e gustosa) fonte di iodio.

5. Frutti di bosco

Gli antiossisanti contenuti nei frutti di bosco proteggono dai danni causati dai radicali liberi, molecole presenti in grandi quantità nelle persone che soffrono di problemi alla tiroide.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *