Dieta per glutei e fianchi: un aiuto dalla Cassia

Se hai bisogno di una dieta per glutei e fianchi sei capitata nel posto giusto.

Nell’area che comprende glutei, fianchi e cosce, si sa, tendiamo ad accumulare grasso e cellulite. Questo è spesso dovuto ad un’alimentazione eccessivamente ricca di grassi che porta all’accumulo di adipe nella parte inferiore della pancia, a una maggiore sensazione di gonfiore dopo i pasti e all’aumento dei livelli di colesterolo.

Fortunamente si può invertire questa tendenza. E si può fare con un rimedio tutto naturale che si chiama Cassia. Si tratta di un integratore ricavato dalla Cassia nomame, pianta tropicale che contiene buone quantità di flavonoidi, che, leggiamo su Riza, inibiscono l’azione delle lipasi, gli enzimi del pancreas deputati alla digestione dei grassi. Questo fa sì che si riduca “del 30% l’assorbimento di grassi limitando così l’apporto calorico complessivo e diminuendo il livello di trigliceridi e colesterolo nel sangue”.

Dieta per glutei e fianchi: quando e come assumere la Cassia

Si legge su Riza:

“Il momento ideale per assumere la Cassia nomame è il pranzo, che solitamente è il pasto più ricco di grassi. Si utilizza l’estratto secco titolato all’8% in catechine 600 mg (25%): 2 compresse da 400 mg 15-30 minuti prima del pasto, con abbondante acqua”.

4 motivi per assumere la Cassia

E Riza ci offre almeno 4 motivi per usare la Cassia nella dieta per glutei e fianchi:

“- Elimini i depositi di grasso che si localizzano prevalentemente a livello di fianchi e glutei.

– Eviti la pesantezza e il gonfiore alla pancia che compaiono durante o alla fine del pasto e, di conseguenza, assottigli il punto vita.

– Mantieni i valori dei grassi nel sangue a un livello accettabile e previeni l’aterosclerosi.

– Abbassi i livelli del colesterolo “cattivo”, che frena il metabolismo”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *