Come coltivare aglio in casa

Perché comprarlo se possiamo averlo sempre a portata di mano?

In questo articolo vi spieghiamo come coltivare aglio in casa e avere scorte infinite per preparare cibi squisiti e saporiti.

Avviare la coltivazione di una pianta d’aglio è semplice, continuare lo è altrettanto. Vediamo i passaggi necessari.

Nonsprecare.it ci spiega che per coltivare aglio in casa basta piantare uno spicchio, bio e non trattato, in autunno

Come coltivare aglio in casa spiegato passo dopo passo

1. La prima cosa da fare è piantate gli spicchi d’aglio (mantenendo la buccia) a 5 cm di profondità, distanziandoli di circa 15/20 cm gli uni dagli altri.

2. Annaffiare 2 volte a settimana fino all’estate.

3. L’aglio è pronto per essere raccolto, leggiamo su Nonsprecare, quando gli steli verdi diventano gialli e secchi (solitamente in piena estate).

E dopo che l’abbiamo raccolto come lo conserviamo?

È sempre Nonsprecare.it a darci la risposta: “L’aglio si conserva in un contenitore forato, possibilmente in un luogo fresco e asciutto. In alternativa, ricavate delle trecce: belle da vedere e utili da riporre.”

Il videotutorial sotto vi spiega come piantare i bulbi di aglio in un vaso


Seguici su Facebook

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *